Demotivato? Stabilisci i tuoi obiettivi

DSC_1025

 

 

Se c’è una cosa che mi ha appassionato negli ultimi anni, è stato lo studio del marketing
e delle sue multiformi applicazioni. Ti chiederai: ‘Ma cosa c’entra il marketing con la danza?’
Apparentemente nulla, ma in realtà tutto. Il marketing dovrebbe essere la base
su cui si vive e si ragiona per riuscire nella vita, e quindi nella danza e in ogni attività
che intraprendiamo.

 

Esso insegna, tra le altre cose, a chiarire nella propria mente gli obiettivi
che si vogliono veramente e a raggiungerli. Stavolta inizio da qui
perché senza una mèta per la danza classica non si va da nessuna parte.
Il segreto del successo in qualsiasi cosa è sapere a che cosa stai puntando!
Se chiedi ad un ballerino professionista come sia arrivato
lì, non ti dirà: “Ci sono finito per caso”. Ci vuole duro lavoro
e molta determinazione per diventare un ballerino.
Ma se hai capito quali sono i tuoi obiettivi… è la cosa migliore,
e questo prima ancora di metterti a danzare.

 

Approfitta della pausa estiva e prendi un pezzo di carta,
dopodiché scrivici sopra l’obiettivo principale per il quale stai studiando danza.
Potrebbe essere “Per diventare una prima ballerina nel
New York City Ballet” oppure “Per migliorare la mia
coordinazione, l’espressività, sentirmi bella quando danzo” etc.
Chi non desidererebbe studiare danza per danzare all’ABT?
Perché però solo in pochi ci riescono?

 

Perché chi insegna danza non insegna i segreti del marketing,
e troppo spesso l’allievo si demotiva e lascia un sogno per i motivi
sbagliati. Lui ci perde e rimane col rimpianto di non aver danzato,
e tu invece, insegnante, rischi di perdere un allievo che
potrebbe essere un ‘cliente’ grato e soddisfatto.
Magari non arriverà lo stesso all’ABT, ma qualche spunto utile per la vita
gli sarà stato fornito comunque!

 

Qualunque sia il tuo obiettivo, non importa.
Ricorda che un elefante si mangia… a piccoli pezzi.
Puoi arrivare ovunque, se la tua mente ti ci porta.
Incornicia quel pezzo di carta e incollalo sul muro, dove si può vedere
quando i muscoli fanno male o quando sembra tutto troppo difficile.

 

Ora che vedi appeso il tuo obiettivo principale, prendi un altro pezzo di carta e
scrivi il tuo obiettivo per questo prossimo settembre, a inizio anno scolastico.
Potrebbe essere qualcosa come “Superare l’esame di IV grado
ed essere in grado di eseguire una pirouette perfetta”.
Ripeti questo processo ancora. Ti consiglio di fissare obiettivi addirittura settimanali.

 

Questo è importante. Quando raggiungi ognuno di questi obiettivi,
scrivici sopra “Compiuto” con la data vicino. Poi incornicialo
e mettilo dove puoi monitorare il tuo risultato. Devi avere delle tappe e ricordarti che
PUOI FARLO. Tienilo sempre a mente!

 

Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto incoraggiante, lasciaci un feedback
e condividilo con i tuoi contatti.

(Articolo di Alessandra Bedin. Ti è piaciuto? Mi piacerebbe offrirti un Report gratuito, che approfondisce ulteriormente questo argomento. Solo un paio di segreti descritti al suo interno possono darti grandi benefici già da questa settimana. Scaricalo ora, mentre è ancora disponibile, da questo link)

 

2 thoughts on “Demotivato? Stabilisci i tuoi obiettivi

  1. I miei insegnanti a settembre mi han chiesto di elencare tre obbiettivi, andando avanti poi ho scoperto che la causa maggiore è un’altra. Ho appeso degli schemi sul muro della mia camera con scritto e anche disegnato i punti chiave per raggiungerli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *