Una Guida per Te

SBTERRA

 

Volendo incontrare le richieste dei miei lettori, qualche tempo fa ho inviato loro un sondaggio per capire cosa non funzionasse per loro nella danza e come avrei potuto essere d’aiuto. Dai risultati del sondaggio è emerse la seguente problematica generale: non avendo una guida che sappia cosa fare e come correggere, a volte si rinuncia a ‘scaldarsi’ in maniera appropriata prima di un qualsiasi evento. 

 

Mancano delle istruzioni chiare quindi sul ‘cosa’ fare e sul ‘come’ farlo.   Fortunatamente ho approntato delle sequenze di riscaldamento con tanto di illustrazioni, spiegazioni dettagliate ed errori da evitare. Si tratta di una semplice ma efficacissima ‘sbarra a terra’ che serve da sé come riscaldamento, come impostazione e come strumento per mantenersi allenati d’estate avendo a disposizione un pavimento anche solo di 4 mq.

 

Ecco perché alcuni problemi non vengono mai superati: semplicemente, non si affrontano nella maniera giusta!  

 

Come eliminare quel filo di pancetta in più?

Come raddrizzare una schiena troppo ‘rilassata’?

Come rinforzare i muscoli del corpo in modo coordinato, armonico e profondo?

Come imparare a respirare quando si danza?

Come raggiungere un buon livello di riscaldamento e di stretching?

 

Ecco la risposta!  

 

Devi sapere che l’applicazione della sbarra a terra nella vita di un ballerino/danzatore è fondamentale. Eppure, troppo spesso questo aspetto formativo è trascurato, e i risultati non tardano ad affliggere il danzatore: mancanza di equilibrio, sensazioni fisiche superficiali, poca tenuta del corsetto muscolare, si respira poco e male o quando non ce la si fa più, si rischiano maggiormente gli infortuni.  

Nel mondo esistono diverse tecniche di Sbarra a Terra, generalmente tutte attinenti alla preparazione dei ballerini di danza Classica. Da oggi però puoi affiancare alle tue lezioni di danza (non importa quale disciplina in particolare tu stia seguendo, poiché la sbarra a terra è indicata per tutti) un programma snello e agevole senza dover tutte le volte ricorrere a dispendiose lezioni offline, e monitorando i tuoi risultati passo passo! Ogni volta che avrai un dubbio potrai sempre contattarmi e io ti risponderò.

 

download (17)

 

 

’30 minuti di sbarra a terra strong – preriscaldamento lampo in 4 mq’ una volta appresa nelle sequenze è veloce, sintetica, efficace e profonda, va subito al ‘dunque’ e non richiede troppo spazio né sbarre o specchi. Seguendo questa traccia potrai esaurire tutti gli esercizi in solo mezz’ora di lavoro (o anche meno se sai a memoria tutto) avvertendo benefici immediati che potrai annotare nella tabella inclusa alla fine del Report, giorno per giorno.

Serve sia come preriscaldamento prima di seguire una lezione di danza che come mantenimento fisico eccellente. Lavorerai per mantenere postura e respirazione corrette, e tonicità muscolare a prova di costume. Soprattutto, avrai con te sempre a portata di mano una guida da sfruttare ovunque, con istruzioni precise e possibili errori da evitare in ogni sequenza, adatta per prepararti ai corsi del prossimo anno accademico senza dover dipendere sempre da un insegnante, e potenziando comunque il tuo lavoro muscolare giorno per giorno!  

 

Cosa c’è da sapere sulla ‘sbarra a terra’ in generale?  

Il nome sbarra a terra  ricorda gli esercizi che i danzatori eseguono alla sbarra, ma in realtà è più un riscaldamento composto da stretching e ginnastica dolce in cui tutti i movimenti vengono fatti a terra, da seduti, da proni o sdraiati sulla schiena. Questa tecnica porta con sé risultati davvero notevoli. Potenzia il lavoro muscolare, anche dei muscoli che vengono spesso poco usati, favorendo le finalità terapeutiche.

Ad ogni esercizio è abbinato un ritmo di respirazione preciso e coordinato al fine di mantenere al giusto livello l’ossigenazione del sangue durante i movimenti e permettere quindi una maggiore tenuta muscolare. Il suo obiettivo è permettere un riscaldamento ottimale alleggerendo il lavoro del ballerino per non sovraccaricare inutilmente la colonna vertebrale, il sistema circolatorio, respiratorio e cardiaco.  

download (15)

 Negli anni Cinquanta è stato dimostrato dal suo fondatore, Boris Kniasieff, che una volta in piedi qualsiasi movimento (esercizi o passi)  diventa più facile da eseguire che di migliore qualità se lavorato precedentemente in terra. Oltretutto, si è dimostrata efficace oltre l’ambito artistico e sportivo, interessando anche terapisti della riabilitazione e fisiatri. 

La sbarra a terra si basa su una profonda ricerca delle giuste percezioni fisiche dei movimenti, anche di quelli abituali per un ballerino, che d’un tratto, a terra, assumono un diverso significato. A terra si acquisisce una nuova consapevolezza del movimento attraverso un lavoro di concentrazione che permetterà, in piedi, di lavorare molto più velocemente e con un’alta qualità di esecuzione.

Il tutto, ricercando un’armonia, una profondità e intensità di movimento proprie di un danzatore. È una ginnastica antidolore costituita da esercizi per la distensione muscolare, inoltre previene dolori dorso-lombari e alle articolazioni in genere: con gli allungamenti e la tonificazione muscolare tipica della sbarra a terra si possono prevenire l’osteoporosi, l’artrosi e l’artrite reumatoide.

È un modo originale di tonificare e allungare il corpo ottenendo la mobilità articolare di un danzatore e la tonicità muscolare di un atleta!   Interessante, vero?  Tu sapevi tutto questo? Ora però ti chiederai: ma per il mio caso specifico sarebbe utile?  

In generale, la sbarra a terra si adatta:

 

  • A chi già segue corsi di danza classica, contemporanea, jazz, spagnola, tip-tap…
  • A chi desidera approfondire la conoscenza del proprio corpo e della danza come percezione fisica
  • A chi ha qualche problema di postura
  • A chi cerca uno “stretching” adatto ad un danzatore
  • A chi lavora troppo in contrazione
  • A chi ‘non sa respirare’
  • A chi necessita un riscaldamento completo prima di lezioni, eventi, spettacoli ecc.

  Se ti riconosci in questi casi, corri qui e riservati la tua copia!   Tornando a noi, se invece ti sei perso il sondaggio è arrivato il momento di investire un paio di minuti per il tuo futuro ballettistico!

Fammi sapere le tue esperienze e le tue richieste: Se hai altre domande, curiosità o dubbi puoi rispondere a questo stesso articolo, sarò felice di contribuire allo sviluppo della Tua Danza!  

 

P.S. Clicca qui per scaricare un Minicorso dedicato alla Tecnica di Punte, in cui ti spiego come rinforzare i piedi molto prima di indossarle.

 

(Articolo di Alessandra Bedin. Ti è piaciuto? Mi piacerebbe offrirti un Report gratuito, che approfondisce ulteriormente questo argomento. Solo un paio di segreti descritti al suo interno possono darti grandi benefici già da questa settimana. Scaricalo ora, mentre è ancora disponibile, da questo link)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *