Aggiungi il Divertimento Quando Insegni le Basi della Danza

14f110a88f8cfdac675e2b6f71549ee9

La sbarra è il momento in cui gli studenti di danza sviluppano la forza, il posizionamento preciso e le competenze tecniche di base. Ma può risultare noiosa per i giovani danzatori, inducendoli ad abbandonare la formazione e perdere interesse nella danza. Ma a volte bastano solo un paio di idee per riaccendere la loro attenzione. Qui ho raccolto ben 17 idee che puoi sfruttare da subito per non annoiarti tu, e non perdere loro.

 

1. Tienili alti sui piedi con piccole sorprese

Abbie Siegel, direttrice della scuola del Pacific Northwest Ballet School, cambia la musicalità o la struttura tecnica di una combinazione per cambiare le cose. “Darò loro qualcosa da fare su un conteggio strano, come un cinque o un tre, invece di un quattro,” dice. “Ogni tanto aggiungo un salto durante un esercizio di frappé, o una piroetta in una sequenza di relevé.”

2. Cambia i loro posti

Margaret Tracey, direttrice della Boston Ballet School, a volte fa ruotare gli studenti dopo ogni esercizio. “I bambini sono troppo giovani per rimanere fermi in un posto alla sbarra,” dice. “Hanno bisogno di guardarsi da angolature diverse ogni giorno.” I suoi studenti più giovani, di 12-14 anni, scorrono di un posto dopo ogni esercizio. I suoi studenti più grandi devono rimuovere le loro cose e trasferirsi in un nuovo punto della sbarra già all’inizio della lezione.

3. Celebra il loro duro lavoro

Quando qualcosa di buono scatta finalmente in uno studente, lo noti. Forse sta meglio in equilibrio, o ha appena capito come eseguire un developpé con il corretto posizionamento dell’anca. Riconosci questi Momenti di Gloria e celebra il successo dell’allievo. “Rimani positivo, incoraggia e nota queste cose”, dice la Siegel. “Quando vedono come stanno progredendo, questo li renderà più interessati e desiderosi di rimanere nei risultati positivi, e li motiverà a ricercarne altri.”

4. Crea un’eredità

Come strategia di ricompensa, Tracey chiama i passi come i suoi studenti. Forse così un’allieva ricorderà sempre l’épaulement corretto o eseguirà un passo particolarmente bene. “È uno dei miei modi di collegarmi con i ragazzi”, dice. “Li spinge a pensare che un giorno chiamerò una sequenza con il loro nome.”

5. Richiama uno spirito competitivo positivo

Utilizzare giochi o contest alla sbarra aiuterà a motivare anche gli studenti più giovani. Sfidali per vedere chi riesce a stendere il piede maggiormente, o chi riesce a saltare più in alto.

 

images (17)

 

6. Usa modelli di vita reali

Alla Miami City Ballet School, Maribel Modrono utilizza ballerini professionisti o atleti per ispirare ballerini. “Chiedo loro se riescano a saltare alto come LeBron James,” dice. “O dico loro di immaginare di indossare un bel tutù creato apposta per i solisti del Miami City Ballet. Portare modelli reali nel contesto della lezione, li aiuta a connettersi alla danza e a rimanerne connessi”.

Margaret Tracey chiede agli studenti della Boston Ballet School di attivare la propria immaginazione per descrivere un movimento.

7. Diventa musica

La Modrono incoraggia i ballerini ad usare i loro corpi come strumenti musicali. “Ogni tanto dovranno schioccare le dita sul terzo conteggio”, dice. “O battere le mani quando la gamba si apre di lato. Dopo una lunga giornata di studio seduti, questo li sveglia davvero”.

 

8. Modifica il tempo

Anche se non cambi la struttura di una sequenza, puoi cambiare gli accenti o riaggiustare i conteggi. “Invece di un fondu in un 2/4, lo farò in una mazurka o una polonaise”, spiega Tracey. Se gli studenti sembrano annoiati, si riduce il tempo di preparazione di appena due conteggi. “Dovranno iniziare all’improvviso e lasciarsi coinvolgere più velocemente”.

9. Usa l’immaginazione creativa

Le visualizzazioni possono ispirare gli studenti a utilizzare i loro corpi in modo diverso. “Immagina di essere un elastico per allungarti”, aggiunge la Siegel. “O fai un sous-sus come se il tuo corpo fosse sorseggiato attraverso una cannuccia”. Le loro punte stanno colpendo un pavimento bollente quando eseguono i dégagé col piqué, o dovrebbero avere la sensazione che il loro port de bras si stia muovendo sott’acqua. “Chiedo loro di trovare i loro propri modi di descrivere le cose, in modo che rimangano impegnati e sempre coinvolti in quello che fanno”, riporta la Tracey. “Allora gli studenti diventano parte attiva della lezione”.

 

 B7gkmd9IYAAFV1O

10. Collega la Sbarra al resto della lezione

Aiuta gli studenti a capire che i passi che fanno alla sbarra sono gli stessi di cui hanno bisogno al centro. “Il plié che eseguono all’inizio del classe è lo stesso di cui hanno bisogno per il grande Allegro”, spiega Tracey. “Mostra come la tecnica si basi su un fondamento, e che il fondamento inizia alla sbarra. Gli allievi si entusiasmano nel vedere come tutto si unisce e diventa parte di un’unica danza”.

Quando la Siegel vede che i suoi studenti non sono molto concentrati durante la sbarra, attende che danzino al centro per affrontare il problema. “Faccio notare che il motivo per cui non stanno chiudendo la quinta posizione dopo una glissade è perché non hanno insistito abbastanza nei dégagés alla sbarra, senza chiudere in quinta,” dice. “Questo li aiuta motivarli e a vedere la relazione fra sbarra e centro“. 

11. Coinvolgili nelle correzioni

Uno dei migliori modi che abbia mai sperimentato per accendere l’interesse degli allievi alla sbarra (ma anche in altri momenti della lezione) è sicuramente quello di dividerli in due gruppi, o meglio in coppie (e cambiarle sempre), in cui uno esegue e l’altro corregge quello che crede sia da sistemare, condividendo la sua opinione e motivandola. Niente di più efficace per far lavorare al 100% chi esegue e per stimolare lo spirito critico (e autocritico) di chi osserva, che sarà motivato a dare il meglio!

12. Memorizzare sequenze a turno

Ognuno dei tuoi allievi, se sta eseguendo una sbarra d’esame a lungo termine o una sbarra settimanale, è tenuto a memorizzare (e a saper rispiegare!) un esercizio a testa della sbarra, con tanto di regole, accorgimenti, correzioni. Il lavoro si farà più attivo e ‘solidale’. Meno fatica per te che insegni, più memoria e responsabilità per loro che imparano ad autogestirsi.

13. Sfrutta il vocabolario

Un’ideona è spiegare loro per iscritto i termini della danza con i loro significati, e fare in modo che anche loro li conoscano, riconoscano e ricordino, anzi che li usino magari in sequenza. Fai dei test ogni tanto, chiedi loro qual è il titolo dell’esercizio successivo, perché si chiama così, a cosa serve… devono comprendere la danza!

14. Collega i passi al repertorio

Se amano la danza ne ameranno il repertorio. Chiedi loro: ‘Dove ricordate nei balletti di aver visto eseguire un’arabesque penchée di frequente?’ oppure ‘Quale personaggio del repertorio, in che balletto, riempie una diagonale con una serie di brisés dalla diagonale?’. Questo li farà amare la danza e gliela farà vivere nel cuore!

 

images (66)

 

15. Collega la musica al repertorio

Stesso dicasi per la cultura musicale! Usa musiche del repertorio, e chiedi loro dove si ricordano di averle sentite! Una volta organizza una lezione video e fai vedere in pratica quello che hai accennato in teoria. La danza prenderà forma e sostanza, e riaccenderà in loro l’interesse!

16. Fai fare ricerche

Un altro modo per coinvolgerli è far studiare a ciascuno un autore, un interprete, un compositore, un coreografo, la storia di un balletto.. a turno spiegheranno quello che hanno imparato agli altri, e dovranno imparare ad esporre la loro ricerca in modo interessante, a fare domande e a rispondere ad esse. Forse non c’entra molto con la sbarra, ma c’entra molto con la loro motivazione! E in più, preparerà un lavoro consapevole nel lungo termine e in previsione di saggi e spettacoli. Devono sapere che cosa stanno danzando!

17. Fai tenere un quaderno

Importantissimo strumento di lavoro, il quaderno personale di danza è il luogo dove tenere nota di sequenze e correzioni personali, dove scrivere regole e dove annotarsi eventuali domande. Ogni allievo dovrebbe averne uno e usarlo costantemente, prima e dopo la lezione per fissare i concetti (non durante!) e a casa per ripassare quanto appreso. Chi ha segnato le sequenze non ha scuse… dovrà ricordarsi tutto, e solo allora puoi fare altri esperimenti!

Vuoi approfondire l’argomento della Didattica Efficace? Clicca QUI!

Vuoi letteralmente trasformare le tue lezioni in qualcosa di unico, appagante e indimenticabile? Clicca QUI!

Hai qualche buona idea da condividere per mantenere alto e vivo l’interesse degli allievi di danza?

 

Scrivimi qui sotto, sono tutt’orecchi!

 

 

P.S. Clicca qui per scaricare un Minicorso dedicato alla Tecnica di Punte, in cui ti spiego come rinforzare i piedi molto prima di indossarle.

 

(Articolo di Alessandra Bedin. Ti è piaciuto? Mi piacerebbe offrirti un Report gratuito, che approfondisce ulteriormente questo argomento. Solo un paio di segreti descritti al suo interno possono darti grandi benefici già da questa settimana. Scaricalo ora, mentre è ancora disponibile, da questo link)

 

2 thoughts on “Aggiungi il Divertimento Quando Insegni le Basi della Danza

  1. Bell’articolo Alessandra! Fa sempre piacere vedere e leggere altri insegnanti motivati e competenti che intendono la danza come una grande arte da rispettare ma che può essere resa divertente e accessibile a tutti gli allievi, non solo a quelli che hanno come obiettivo diventare danzatori professionisti!

    1. Grazie Maddalena, è un piacere poter condividere idee, esperienze e soluzioni dove possibile!
      Credo che al di là dell livello e dell’ambizione dello studente, sia doveroso mettercela tutta da parte di noi insegnanti per seminare bene… e raccogliere quindi il meglio! In fondo, il tempo non torna, e la danza non è che una meravigliosa ‘vanità’…
      Bisogna lasciare il segno per altri motivi 🙂

      Spero di riuscire sempre ad apportare informazioni di valore e qualità, nei limiti del possibile! Continua a seguirci!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *