En dehors + Gambe Alte = Muscoli, Sensazioni, Lavoro e Risultati ‘NUOVI’

 

Ti sei mai chiesto in che modo la rotazione esterna a livello dell’anca influenzi i muscoli che si attivano durante l’abduzione? E come migliorare in modo consapevole i developpé devant e à la seconde prevenendo infiammazioni all’anca e altri danni?

 

‘Non riesco a trovare alcuna risorsa che spieghi come la rotazione esterna a livello dell’anca influenzi i muscoli attivi durante l’abduzione. Sembrerebbe che la rotazione esterna, in particolare quella estrema tipica della danza classica, riduca la capacità del TFL (muscolo tensore della fascia lata) di lavorare sul fianco, facendo in modo che il movimento di uscita della gamba à la seconde sia più simile a una flessione dell’anca – soprattutto grazie allo psoas ma assistita dal TFL – che il tipico movimento di abduzione familiare agli insegnanti di ginnastica e ai modelli orientati verso una formazione ginnico-atletica’.

15 - 18NCJW0KG

 

Non ci sono molte risorse che mostrino il modo corretto di lavorare l’anca in un developpé à la seconde. È qualcosa per la quale parecchi danzatori si sforzano, e non possiamo sottovalutare come la meccanica dell’anca cambi sensibilmente quando è in rotazione esterna. Inoltre, se la gamba è completamente ruotata all’esterno, l’effetto dei rotatori esterni profondi (i muscoli della rotazione) cambia al di sopra dei 90 gradi di altezza. Ciò significa che parecchie informazioni sull’anatomia funzionale descritta nei libri su quest’argomento non ci aiuta più di tanto, in quanto danzatori.

Ogni ballerino ha un corpo diverso, per cui la strategia ottimale per ognuno varierà leggermente a seconda della capacità naturale di movimento nella giuntura femorale nonché nei legamenti che circondano l’articolazione.

 

240px-Anterior_Hip_Muscles_2

 

Nella maggior parte dei modelli di formazione Atletica o di Educazione Fisica, riportano che siano il TFL e il medio gluteo a fare uscire la gamba (alzandola al lato del corpo). Ma entrambi questi muscoli alzeranno la gamba in parallelo, e questo non è ciò che vogliamo, né esteticamente né su un piano funzionale come ballerini. Un sacco di danzatori effettivamente danneggiano le anche abusando di questi muscoli nel tentativo di far sì che la gamba si alzi in seconda.

 

In realtà, i rotatori esterni profondi necessitano di controllare la posizione dell’anca nella cavità articolare. Nell’abduzione della gamba il ballerino ha bisogno di rilassare un attimo il TFL e permettere al carico di spostarsi progressivamente sul flessore profondo dell’anca, lo Psoas Maggiore, mentre parte della flessione laterale è supportata dagli obliqui esterni. Tuttavia, ciò presupporrebbe che lo Psoas debba essere totalmente disponibile come flessore dell’anca. Invece, è interessante notare che un sacco di danzatori lottano per alzare la gamba alla seconda e far sì che il movimento si stringa verso il corpo per sollevarsi anche frontalmente, proprio perché lo Psoas non è in realtà ‘disponibile’ ad essere utilizzato.

 

psoas-major-medicalrfcom-194x300

 

Se i muscoli stabilizzatori profondi spinali della parte inferiore della schiena (Multifido Lombare) non stanno funzionando bene, lo Psoas Maggiore tenderà a rilassarsi da davanti per contribuire a stabilizzare la colonna vertebrale. Ma se questo muscolo è già utilizzato per stabilizzare la colonna vertebrale, è ovviamente meno disponibile per sollevare la gamba. Ecco perché un sacco di tensione viene caricata nella parte anteriore della coscia (Retto Femorale) e nella parte superiore del femore (TFL) causando dolori, infiammazioni e sgradevoli ‘scatti’ nelle anche.

 

Pertanto, se stai cercando di alzare la gamba à la seconde, ti suggerirei di dare uno sguardo a ciò che accade negli stabilizzatori profondi della parte bassa della schiena. Concentra molto il tuo lavoro sullo sviluppo di un adeguato controllo degli strati più profondi del corsetto muscolare, della parte bassa e profonda della schiena, del controllo obliquo e infine ristabilisci l’anca su quelle basi.

 

Poi comunque dovresti accertarti che il ballerino abbia le capacità reali di movimento nell’anca per sostenere le posizioni che sta cercando di raggiungere con la gamba. Potrebbe sembrare ovvio, ma un sacco di danzatori stanno cercando di tenere la gamba sollevata in una posizione in cui non arrivano neanche passivamente.

 

Quindi, al fine di posizionare correttamente la gamba in un développé à la seconde dobbiamo lavorare sulla mobilità passiva dell’anca, il controllo dei rotatori esterni profondi, il rilassamento degli abduttori superficiali e il controllo dello Psoas Maggiore e del muscolo Iliaco, su un profondo controllo della schiena e sulla forza obliqua per tenerla in quella posizione. È preferibile lavorare su ciascuno di questi elementi in modo isolato e poi ricostruire il movimento una volta che tutti siano stati stabiliti.

 

Questo si verifica in maniera molto simile e con tutti questi fattori coinvolti, nel portare la gamba devant, come illustrato qui di seguito.

 

DeveloppeDevant-Zoe

 

 

Condividi la tua esperienza commentando qui sotto, e se hai risorse, domande o strategie, siamo tutt’orecchi. Buon lavoro per un developpé consapevole!

 

10952312_10205039309376025_303763662_n (1)

 

 

 

 

P.S. Clicca qui per scaricare un Minicorso dedicato alla Tecnica di Punte, in cui ti spiego come rinforzare i piedi molto prima di indossarle.

 

(Articolo di Alessandra Bedin. Ti è piaciuto? Mi piacerebbe offrirti un Report gratuito, che approfondisce ulteriormente questo argomento. Solo un paio di segreti descritti al suo interno possono darti grandi benefici già da questa settimana. Scaricalo ora, mentre è ancora disponibile, da questo link)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *