Qual è l’età giusta per iniziare le punte?

 

 

11034199_1046478858700032_6976763402323054689_n

 

 

Questa domanda è abbastanza comune, ed è un problema che non molti insegnanti e terapisti affrontano. Tecnicamente, c’è meno rischio nell’elemento adulto sulle punte poiché le cartilagini dei piedi sono completamente consolidate.

Tuttavia, sono molto pochi gli adulti che non hanno ballato per diversi anni in gioventù, ad avere un piede di forma adatta o con forza sufficiente a ballare sulle punte.

La questione della flessibilità è l’area principale che ostacola gli studenti più maturi nel raggiungere una posizione completamente estesa della caviglia, in quanto questo richiede spesso alcuni stretching dei legamenti che risultano molto più facili da eseguire quando si è giovani.

La capacità di estensione e flessione della caviglia dipende anche significativamente dalla mobilità naturale dei legamenti in generale. Pertanto, in un individuo ‘ipermobile’ (con un lassismo generale in tutti i legamenti del corpo), questo sarà più facile da raggiungere.

Ma sono comunque possibili miglioramenti visibili del piede e della caviglia negli adulti, se c’è un reale desiderio di applicarsi in questo senso.

 I requisiti di resistenza affinché un adulto danzi in punta, in realtà superano quelli per una giovane ballerina. Ciò è dovuto al fatto che la maggior parte dei ballerini adulti sono significativamente più pesanti dei ragazzini! Il ballerino deve essere in grado di controllare bene la posizione del piede di terra in fondu e nei petit allegro, poiché l’aumento del peso corporeo richiederà molta più forza  nelle articolazioni del piede durante il salto.

La mancanza di controllo dell’arcata plantare nel fondu,metterà le ginocchia sotto grande sforzo, soprattutto su una suola leggermente arrotondata come quella delle punte. La forza della rotazione, la flessibilità e il controllo sono altresì aree molto importanti da valutare.

 

1601433_819814431445422_2913724803032734471_n

 

Se un adulto sta già seguendo lezioni di danza classica da qualche tempo, e lavora bene i piedi in classe, non ci vorrà molto per sviluppare la forza necessaria nell’avampiede. Tuttavia, per il neofita, imparare a isolare alcuni muscoli nei piedi può richiedere un certo tempo. I nostri corpi si sviluppano secondo degli “schemi motori” di movimenti che eseguiamo regolarmente, ed è importante che il controllo isolato dei muscoli del piede diventi una seconda natura per il ballerino, prima di iniziare a danzare sulle punte.

Ci sono tante altre cose a cui pensare mentre si danza in punta, come il fatto che il ballerino debba essere in grado di controllare facilmente la posizione delle dita del piede nella scarpa per avere stabilità ottimale e quindi sicurezza in punta.

 

La coordinazione necessaria per controllare i piedi nelle punte è qualcosa che si sviluppa in anni di danza, e come per ogni studente, mi aspetterei che un adulto seguisse almeno 3 lezioni a settimana per un anno, e idealmente

diversi anni di danza prima di considerare il lavoro delle punte.

 

Gli argomenti contenuti nel Minicorso dedicato alle Punte si rivolgono a chiunque, anche prima di passare a danzare sulle punte. Esso fornisce linee guida importanti per prevenire lesioni. Non è impossibile per un adulto danzare sulle punte, ma di solito ciò richiede un sacco di lavoro e dedizione per poter raggiungere questo obiettivo in modo sicuro.

 

Per tutti gli esercizi necessari per progredire in sicurezza sulla punta,

accedi adesso al Report dedicato.

 

Alessandra


 

P.S. Clicca qui per scaricare un Minicorso dedicato alla Tecnica di Punte, in cui ti spiego come rinforzare i piedi molto prima di indossarle.

 

(Articolo di Alessandra Bedin. Ti è piaciuto? Mi piacerebbe offrirti un Report gratuito, che approfondisce ulteriormente questo argomento. Solo un paio di segreti descritti al suo interno possono darti grandi benefici già da questa settimana. Scaricalo ora, mentre è ancora disponibile, da questo link)


 

 

P.S. Clicca qui per scaricare un Minicorso dedicato alla Tecnica di Punte, in cui ti spiego come rinforzare i piedi molto prima di indossarle.

 

(Articolo di Alessandra Bedin. Ti è piaciuto? Mi piacerebbe offrirti un Report gratuito, che approfondisce ulteriormente questo argomento. Solo un paio di segreti descritti al suo interno possono darti grandi benefici già da questa settimana. Scaricalo ora, mentre è ancora disponibile, da questo link)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *