LA MIGLIORE SELEZIONE DI CONSIGLI PER UN FUTURO LUMINOSO NELL’INSEGNAMENTO DELLA DANZA

 

Non tutti possono insegnare, e non tutti dovrebbero. Mentre proseguo nel mio viaggio come istruttrice di danza, trovo le verità insegnate dai miei mentori sempre molto pertinenti e senza età. Che cosa occorre veramente per essere un eccellente insegnante di danza classica? Quali competenze ho perfezionato, e quali sono le aree in cui ho fallito? Questi sei “strumenti necessari” per l’insegnamento della danza classica ti aiuteranno ad avanzare nel tuo percorso: ecco…

 

… LE MIGLIORI 6 STRATEGIE CHE TRASFORMANO OGNI ASPIRANTE INSEGNANTE DI DANZA IN UN LEADER INDISCUSSO

 

  1. Segui un percorso di studi rinomato che sia stato creato per un progresso continuo e graduale, corretto per l’età in cui viene insegnato.

Il primo strumento di cui hai bisogno come insegnante di danza è una fonte affidabile di materiale da insegnare, disposto in livelli progressivi con un senso logico e un’ottima didattica, e un lavoro in qualche scuola di danza (che sia tua o di altri). La maggior parte degli insegnanti segue un programma di studio scelto dalla scuola o da loro stessi, se necessario. Se il materiale è anche formulato per la potenziale fruizione e da parte degli studenti, tanto meglio.

Con un buon programma su cui basare le lezioni, come insegnante puoi spaziare nella tua stessa creatività per rendere l’apprendimento divertente. E avere una fonte costante di idee e danze creative / coreografie a cui attingere renderà la pianificazione delle lezioni molto più facile ed entusiasmante!

 

  1. Un trascorso di conoscenze ed esperienze nel balletto, tra cui il più alto livello che prevedi di insegnare.

È preferibile che l’insegnante di danza sia ben addestrato nel balletto. L’esperienza come professionista “performer” non è necessaria, ma un insegnante dovrebbe avere studiato danza almeno a un livello “professionale di base“, al fine di preparare gli studenti per eventuali studi professionali. Se la tua esperienza non è così approfondita, ci sono molti modi per fare la differenza, pur insegnando già. Esistono un sacco di laboratori e certificazioni per insegnanti che puoi seguire, e alcuni direttori di scuole di danza potrebbero anche voler contribuire affinché tu possa ottenere le credenziali che necessiti. Nel frattempo, è meglio non dare lezioni ad allievi che siano al di sopra del livello più alto che tu stesso hai seguito nella danza.

 

  1. Analizza il materiale da insegnare.

Un insegnante di balletto deve capire il come, il perché, il cosa e il quando della tecnica del balletto e dell’arte che la supporta. Sapere quali muscoli si usano in un demi plié è buono. Conoscere il motivo per cui il demi plié è così importante, è meglio. Sapere a che età un bambino è in grado di iniziare a sentire e utilizzare questi muscoli in modo corretto è meglio ancora. Devi saper riconoscere l’uso errato dei muscoli e insegnare agli studenti come utilizzare quelli corretti.

Quando insegni ai bambini, è utile conoscere il motivo per cui un movimento viene eseguito, quali dettagli di esecuzione sono importanti, dove si inserisce nello sviluppo della coordinazione e dell‘abilità, e dove si inserisce nel balletto in seguito.

 

  1. Comprendi gli studenti ai quali insegni: le loro abilità, caratteristiche, personalità ed esigenze.

Le lezioni che si adattano agli allievi sono come i vestiti che si adattano al corpo: confortevoli e attraenti. Conoscendo bene le caratteristiche generali dei tuoi studenti, sarai in grado di ottenere risultati più che soddisfacenti senza stress o pressioni su di loro.

Molte volte, l’insegnante che trova il fatto di insegnare ai bambini estenuante e difficile, non ha fatto abbastanza ricerche sul come i bambini si comportano nelle diverse fasce di età. Quando capisci la differenza tra lo sviluppo di un bambino di cinque anni paragonato a un bambino di sette, riesci anche a comprendere alcuni dei comportamenti che sorgono in classe a danza. Sapere quanta pressione fisica ed emotiva i bambini sono in grado di gestire a tre anni di età, ti aiuterà a riconoscere fino a che punto puoi spingerli, e quando fermarti.

 

  1. Considera quello che contribuisce o meno alla formazione.

La capacità di insegnamento e i metodi di oggi sono molto più raffinati di quanto non fossero anche solo un decennio fa. Molti allievi oggi non sopportano un insegnamento scarso a scuola di danza nel pomeriggio quando sono abituati a metodi migliori durante il giorno, a scuola. Non capiscono consapevolmente perché si sentono a disagio, ma possono distrarsi, diventare ribelli o smettere di ballare del tutto.

Allo stesso modo, alcuni genitori percepiscono quando l’insegnante non sta realmente “insegnando” danza, ma solo dimostrando passi. Alcuni genitori si siedono a prendere appunti per poi insegnare il materiale al figlio a casa! Le competenze per un insegnamento efficace sono tanto importanti nella danza quanto in qualsiasi altra materia di studio.

 

  1. Una passione per il balletto, per gli studenti ai quali insegni, per i loro progressi.

Insegnare danza sarà divertente e gratificante per te e i tuoi studenti! La filosofia del nostro programma si basa su quello che chiamiamo il “beneficio dell’allievo”: la responsabilità del docente di insegnare ciò che è utile agli studenti sia nella loro vita di tutti i giorni, che nella danza. La tua influenza come loro insegnante andrà molto più lontano di quanto tu possa immaginare. Investire in queste giovani vite sapendo che stai plasmando le menti del futuro, e una responsabilità molto grande e reale.

 

Riserva una lezione al mese per mostrare loro un video che rappresenti la storia della danza, che sia classica, modern-jazz, neoclassica o contemporanea sperimentale. Crea in loro il sogno, la visione del perché stanno faticando per costruire il loro sogno! Questo vale spesso anche più di una lezione ‘pratica’!

 

 

 

 

 

Tratto da un Articolo di Kim Hungerford (Teaching Articles, May 15, 2015)

 

 

P.S. Scopri in questo Report quali strategie io stessa utilizzo per rendere le mie lezioni assolutamente imperdibili, divertenti, leggere e indimenticabili! Non ha a che fare con la tecnica di danza ma serve la didattica su un piatto d’argento 😉

 

P.S. 2 Per poter aiutarti nel percorso, compila questo Sondaggio di 5 domande e fammi sapere cosa ti affligge maggiormente come insegnante di danza!

 

P.S. 3 Per sopravvivere nel prossimo futuro, avrai bisogno di costruirti una lista di contatti e-mail. Il miglior modo di farlo è utilizzando uno strumento professionale cattura-contatti come l’autoresponder AWeber.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *