Contattami

 

Se hai bisogno di informazioni su questo percorso, e per qualunque richiesta attinente all’attività di insegnamento della danza, puoi lasciare i tuoi dati con il tuo messaggio qui sotto e verrai ricontattato al più presto.

 

44 thoughts on “Contattami

  1. Ciao Alessandra,
    ti scrivo su gentile concessione di Valerio Conti che mi ha permesso di conoscere il tuo sito. Ti contatto perchè avrei bisogno di alcune info e perchè spero di poter comprendere da te come tu hai realizzato la tua opera.
    Mi spiego meglio. Sto cercando di crearmi delle rendite alternative con i super report grazie al contributo dei corsi di valerio conti ma sto incontrando delle difficoltà. Valerio risponde sempre gentilmente alle mie richieste di aiuto e nell’ultima gli ho chiesto di indicarmi qualche donna che ha seguito il suo corso per crearsi rendite con i report e che sta mettendo in atto i suoi insegnamenti; mi ha dunque indicato te.
    All’inizio pensavo che questa questione del crearsi report fosse semplice ma quando ho acquistato il corso di valerio lui ha parlato di cercarsi una nicchia, di creare report, di scrivere una buona lettera di vendita, di crearsi un sito ecc ecc. Premetto che io non ho fatto nulla di tutto ciò ancora. Mi sto solo informando a livello di conoscenze ed è qui che sorgono i miei dubbi e i miei blocchi nella pratica. Perchè? perchè il mondo del sistema informatico è caratterizzato da paroloni come seo, roi, ricerche di mercato ecc e io noto che l’attaccamento a questi argomenti sia per lo più maschile,cioè gli uomini riescono ad associarsi, analizzare, comprendere e a darsi aiuto tra loro per capire come si stanno evolvendo questi sistemi e come fare soldi in questo. Io mi sento bloccata perchè non so se sarò capace di mettere su un business con i report tutta da sola. Non ho amici, colleghi, partner maschi nella mia cerchia delle conoscenze a cui rivolgermi per capire come mettere su un sito, come creare report, come metterli in rete e guadagnare e se mi devo accingere a farlo da sola mi sento bloccata. Mi sento bloccata sin dalla fase iniziale cioè scegliere un argomento e scrivere. Come si scrive un report? ho già chiesto a valerio questo più volte, mi preoccupa il fatto di citare fonti ecc e poi come si scrive una lettera di vendita, come si mette su tutto il “circo” insomma? perchè scrivo a te? perchè vorrei capire se tu hai realizzato tutto da sola oppure ti sei fatta aiutare da qualcuno es. amico appassionato di web, al fidanzato che ti ha aiutato oppure ad aziende che forniscono servizi di marketing o sviluppo web, posizionamento sui motori di ricerca ecc ecc. Può sembrare che io non abbia fiducia nelle capacità informatiche di una donna…non è proprio così…diciamo che anche se io sono piuttosto abile con il computer e internet sento un certo disagio ad occuparmi di questa parte pratica (come se non facesse per me) perchè temo di sbagliare qualcosa o dimenticare qualcosa…per es. magari la lettera di vendita non rispetta appieno le regole del copyright oppure dimentico di collegare il sistema di pagamento ad una carta di credito (come si fa, come si sceglie ecc ecc) oppure scrivo un report e mettendolo in rete e se qualcuno forse lo acquista potrebbe accusarmi di aver copiato per es. boh…non so come si fa per citare le fonti…cioè in sostanza temo di mettermi nei guai con il web che è può essere raggiunto da chiunque. Allora io ti chiedo? tu quando hai creato il super report su come migliorare la postura e la danza e l’hai messo in vendita a 7 euro come dice Valerio hai fatto tutto da sola o ti sei fatta aiutare da qualcuno? per es. il sito l’hai messo in piedi tu? come hai creato la tua lettera di vendita ecc ecc. ? ti sei fatta ispirare dalle parole che suggerisce valerio oppure ti è venuto semplice e naturale? Forse la mia richiesta potrà apparirti sciocca, insensata o altro..però davvero mi saresti di grande aiuto per comprendere come sbloccarmi e creare. Valerio inoltre non esclude che insieme (poichè io sono a sostegno delle reti femminili in cui le donne collaborano tra loro per aiutarsi) potremmo individuare nicchie insieme. Per es. tu hai scritto questo report perchè riguarda la tua passione che è la danza ma ti sei basata solo sulla tua passione oppure hai seguito il consiglio di valerio di utilizzare lo strumento delle parole di google per scovare nicchie? e come è posizionata il tuo report su internet? riesci a venderlo? ti sei preoccupata di creare un sistema per catturare altri clienti e di autoresponder? (vedi giù tutti questi termini non li conoscevo e sto capendo grazie a valerio però sono ancora lontana) hai fatto corsi in presenza nella tua città su marketing e comunicazione prima di acquistare un corso di valerio oppure eri una principiante come me…che non sa assolutamente nulla ma che vuole imparare? (tra l’altro io sono pugliese e da noi solo ora si affaccia qualche corso su come creare siti…siamo un po’ lontani ancora…)Insomma il corso di valerio ti è bastato per mettere su un business? è difficile? è stato difficile per te creare un report? come hai messo hai messo on line la lettera e il tuo sistema di vendita? (questa è la parte che mi interessa di più..cioè il setup tecnico l’hai fatto tutto da sola oppure ti sei rivolta a qualcuno per farti aiutare: agenzie specializzate, amici ecc ecc? io non ho nessuno come posso fare? tu potresti aiutarmi in questa fase se l’hai capita e messa in atto? Non so se mi risponderai mai…ma spero davvero in un benevolo cenno di riscontro da parte tua per aiutarmi a superare questa delicata fase. Ti ringrazio anticipatamente e ti auguro buona giornata.

    Giulia

  2. Ciao cara Giulia, ti dò il benvenuto ed è un piacere conoscerti!

    Sono contenta che Valerio ti abbia indicato me, anche se a dire il vero sono sbarcata nella scena dell’infomarketing da pochissimo e piuttosto in sordina… Hai tantissime domande, spero di riuscire a rispondere bene a tutte, se no fammi sapere…

    All’inizio ho seguito per circa 4-5 mesi gli insegnamenti di Cerchia Ristretta di Italo Cillo per ‘accelerare’ i tempi, capire i settaggi tecnici iniziali passo passo e realizzare tutto: sito, landing page, report, lettera di vendita e collegare tutto l’insieme attraverso lo strumento chiave dell’autoresponder. Con il quale avevo già imparato a familiarizzare grazie al famoso corso di Sebastian Scaramuzza (se vuoi più info chiedimi pure).

    Ho anche seguito, parallelamente, le famose Eric’s Tips gratuite anche proprio per introdurmi al gergo di internet (i famosi paroloni di cui sopra), scoprendo che ce ne sono circa 250!

    Mio marito mi ha dato una mano con i settaggi tecnici, ma sia Cerchia che ormai anche Valerio nelle soluzioni che propongono danno istruzioni al riguardo anche per chi è alle prime armi. E per la maggior parte, questi aspetti sono risolvibili cercando su internet.

    Per quanto riguarda Valerio, ho continuato a ricevere le sue newsletter nel corso di almeno due anni e mezzo, sempre con grande curiosità e attenzione, anche se appunto non capivo un’acca di quel che parlava con le ‘squeeze page’ e quant’altro. Ho acquistato e letto parecchi dei suoi prodotti e ogni volta di più imparavo cose nuove, prendevo nota ma soprattutto traevo un’immensa ispirazione, essendo densissimi di contenuto spesso difficile da digerire per chi ‘sbarca’. Ho scritto una prima lettera di vendita sia in modo spontaneo, mettendoci del mio, sia facendomi guidare dal pensiero e dalle istruzioni di Valerio, semplicemente applicandole al mio caso.

    Sono FELICE di averlo seguito, comunque, perché una guida migliore qui in Italia non credo esista. Supera di gran lunga la media per qualità, profondità e competenza, e anche per generosità e presenza. Tuttavia mi rendo conto che se sei alle prime armi ti fai diecimila domande (normalissimo) che tendono comunque a sparire man mano che acquisisci sicurezza.

    Per i miei report non ho copiato nulla di cui dovrei citar fonti. Mi sono ispirata a dei lavori di cui ho scritto l’autore dal punto di vista dell’ingegno (se così vogliamo dire), ma li ho realizzati da sola, creando disegni e istruzioni in modo semplicissimo. In seconda battuta, li ho raffinati con i suoi swipe file pronti. Anche per il primo tentativo di lettera di vendita ho buttato giù qualcosa che mi pareva potesse funzionare, e poi Valerio ha ricontrollato tutto monitorando ogni passo, dicendomi cosa andava assolutamente cambiato e cosa potenziato. Si va per tentativi, l’importante è partire. Dal primo report è stato più semplice creare il secondo, il terzo e così via. E poi ho tradotto tutto in inglese e venduto anche all’estero.

    Parallelamente, seguivo passo passo ogni sua istruzione creando articoli-autorità che mi hanno riconosciuto persino google e i più grandi portali di danza, i follow-up secondo i suoi schemi, e pubblicizzavo la landing page ottenendo iscritti qui e là.

    Sempre seguendo le sue istruzioni, ho creato un minicorso e lunedì lancerò il mio primo ‘prodottone’ con 5 bonus dentro, all’interno dei quali ho opportunamente posto i link di rimando a tutti i vari report, sempre sottolineandoli con un’intenzione giusta dal punto di vista del copywriting.

    In pratica non ho fatto che copiare il suo processo, ma l’ingegno rimaneva il mio, e non esiste nulla di simile poiché ho rielaborato archivi di informazioni, anni di esperienza, interviste e risorse varie, come dice lui, ‘craccando’ google 🙂

    Ho imparato così tanto che non saprei descriverti la mia soddisfazione. Quel che posso dirti è di non farti bloccare da nulla: apri il tuo foglio di word e inizia a scrivere. Senza pensare a correggere tutto subito. Il resto viene con l’esperienza!

    Per quanto riguarda scovare la mia nicchia, era già un problema superato perché la conosco fino in fondo, l’unica domanda era capire se i ballerini fossero disposti a spendere 7 euro per quel genere di informazioni. Devo dire che ho venduto più di qualche report nonostante non abbia quasi concorrenti, almeno in Italia.

    Sotto la voce ‘quadricipiti’ e ‘sgonfiare quadricipiti’ sono sempre al primo posto: è una bazzecola, ma per quella nicchia è fondamentale. Per creare gli argomenti dei report so cosa viene più ricercato attraverso lo strumento per parole chiave, e in base a quello creo i contenuti. Ovviamente devono essere contenuti originali tuoi, anche ispirati ma riformulati, migliorati, arricchiti… Nuovi! Non puoi copiare tutto e basta!
    Calcola che un anno fa io ero a zero completo. Poi con le Rendite d’Emergenza di Valerio mi si è aperto il mondo, ed è con lui e solo con lui che ho iniziato a guadagnare, anche come partner affiliata.

    Non so se ho risposto abbastanza chiaramente a tutto, quello che ti consiglio è di abbandonare l’insicurezza, leggere tutto il pdf Rendite d’Emergenza, stampartelo e studiarlo, applicandolo fase per fase anche se sembra che ti blocchi ogni tanto (perché è densissimo). Ma tu vai avanti con fiducia.
    Se poi vuoi che dia un’occhiata ai tuoi lavori per un parere, un’indicazione, un consiglio etc. ricontattami pure!

    A proposito… in che ‘nicchia’ o mercato opereresti?

    Un abbraccio, Alessandra

  3. Ciao Alessandra e grazie per aver risposto…Valerio mi aveva accennato che sei una persona disponibile e gentile e così è stato. Innanzitutto devo scusarmi, poichè nel contattarti pensavo di compilare un classico modulo dei contatti e solo dopo l’invio mi sono accorta che si trattava di una richiesta i cui contenuti sono visibili a tutti nel tuo sito; spero per questo di non averti messo in difficoltà. Ti chiedo gentilmente se ti è possibile, di contattarmi in privato (tu conosci la mia email) lasciandomi il tuo indirizzo di posta elettronica visto che per me l’argomento in questione è davvero importante e vorrei approfondirlo; avrei tante altre domande da farti, risposte da darti e chiederti suggerimenti…valerio è sempre stato gentile nel rispondermi ma non vorrei passare per una rompiscatole (anche se mi ha fatto piacere leggere che addirittura ti ha corretto la lettera di vendita, grande Valerio!) ed è per questo che gli ho chiesto di aiutarmi a individuare qualche sua cliente donna con la quale scambiare opinioni, paure, consigli ecc..perchè penso che tu possa comprendere che mettere su un business del genere non sia facile per chi come me è sola in questo progetto e poi anch’io non so cosa siano questi squeeze di cui parla valerio…quindi puoi capire cosa voglio dire. Ho bisogno di aiuto, se non ti dispiace sentiamoci in privato e ti racconto di me e quali sono le mie difficoltà se non è un disturbo per te. Grazie di tutto, attendo tue nuove e ti auguro una piacevole domenica.
    Giulia

  4. Ciao Alessandra! Fantastico il tuo lavoro!!! Una cosa, vorrei prendere il pacchetto, viene ancora 17€? Posso fare un bonifico? Grazie!!!

  5. Ciao Alessandra 🙂 certo, ma ti conviene acquistare online tramite pulsante paypal che vedi in fondo alla pagina della sbarra a terra: non occorre avere un account, è semplice, sicuro, immediato ed economico! Scarichi tutto sul pc pochi secondi dopo! Buon lavoro e grazie a te per la stima, continua a seguirci!

  6. Ero una ballerina di danza classica. Per motivi vari ho lasciato.ma vorrei tanto ricominciare.x Dio però. Le sarei grata se mi ricontattasse.

  7. Ciao Alessandra, mi chiamo Serena e ho 16 anni volevo sapere se conosci un metodo per sgonfiare i quadricipiti che a causa di un lavoro scorretto fatto a danza per anni mi si sono gonfiati..grazie tanto per la gentile disponibilita’

  8. salve, stamattina ho acquistato il manuale di sbarra a terra. Le ho mandato via mail la ricevuta di pagamento. Mi manderà via mail il link da cui potrò scaricare il materiale? Non mi è molto chiaro questo punto. Attendo sue, grazie.

  9. Buon giorno, ho tentato di acquistare la didattica punte a 37 euro. Volendo pagare con carta di credito ho inserito i dati. Al momento della scelta del tipo di carta ho cliccato su MasterCard/prepagata paypal…ma io ho una MasterCard e quando ho fatto paga, mi diceva di inserire i dati della paypal…come devo fare. Mille grazie

  10. Ciao Alessandra
    Non ho ben capito come funziona il report dello streccing mirato: io pago 17 € e poi mi arrivano degli esercizi? È un libro di carta, digitale o un pdf? Ci sono dei video? Grazie mille in anticipo

    1. Ciao Anna e benvenuta, sì si tratta dei miei appunti personali quindi piuttosto ‘spartani’ ma comprensibili in formato pdf, quindi digitale e immediatamente scaricabile con un link nel tuo pc. I video (non di tutti, però, al momento) li trovi cercando il mio nome su youtube o ti arrivano via email iscrivendoti a una di queste liste:

      http://www.webdanceacademy.com/landing/

      oppure

      http://www.webdanceacademy.com/ecourse_punte/

      Fammi sapere se è tutto chiaro, un abbraccio, grazie e buone feste! Alessandra

  11. Ho scaricato i tuoi report gratuiti sulle punte e sulla rotazione e l’allungamento dei quadricipiti, seguo da un po di tempo il tuo sito e trovo i tuoi articoli veramente utili e interessanti. Volevo chiederti se riuscivi a parlare anche dei polpacci corti. Infatti a chi come me danza con le punte spesso ma anche svolge molti esercizi in mezza si accorcia il polpaccio e è un po un problema. Servirebbe un articolo che parla di come allungarlo e come evitare che si accorcia troppo. Magari c’è già è non lo ho visto… Grazie in anticipo

  12. Cara Anna, il tuo è anche il mio problema. Farò una ricerca. Nel frattempo, ti consiglio di chiedere alla ballerina Alija Sankova che è bravissima e disponibile e può darti validi consigli in merito. La trovi fra i miei contatti facebook. Salutala da parte mia e dille che te l’ho segnalata io! Un caro saluto!

  13. Buongiorno Alessandra …spero di scrivere nella giusta sezione e se non lo fosse me ne scuso già da ora..!

    Sono Fabrizio, avevo scritto e ricevuto risposta 🙂 all’articolo su 10 buoni motivi per i quali anche i ragazzi dovrebbero danzare..

    Ora disturbo per un parere..da inizio novembre farò una lezione in più alla settimana… la mia insegnante mi ci ha quasi ” costretto ” cioè mi spiego (!) mi ha detto chiaramente che nel corso ” adulti ” dove sono e siamo affiatati e lavoriamo sempre ormai insieme, nel tempo miglioramenti ne abbiamo fatti ma è pero al ” limite ” di quello che lì può ” farmi fare ” anche per via delle preparazione delle altre compagne per cui se voglio ancora vedere di fare qualcosa in più le strade sono poche, cioè lavorare di più …mi ha detto che lo dirà anche prima alle ragazze di questo corso per spiegare perchè mi fa lavorare lì e direi è giusto per rispetto su di loro che saranno più avanti di me di certo e a me ha detto che non è che chiederà le stesse ” rese ” di quel corso per ovvie ragioni tecniche ! ma comunque pretenderà molto e che segua bene perchè dice che ho la possibilità di migliorare e lì in quel corso appunto può lavorarmi meglio su certe basi …e vuole comunque dei risultati (!).

    Sono motivato ma ammetto anche un po’ timoroso, anche perchè ( come forse ho già detto in passato ) di mio sono molto timido, per cui già arrivare in una classe nuova ho un po’ di ansia…

    So che ha ragione…ma sono anche titubante…

    Grazie !

    Fabrizio

  14. Caro Fabrizio,

    fai questa lezione assolutamente! L’insegnante avrà valutato la tua situazione e sono certa che ha i suoi buoni motivi. Mai tirarsi indietro se ne hai la possibilità! Potresti fare dei passi da gigante insistendo su aspetti che in classe normalmente non c’è tempo di approfondire, tutto qua. E ne ricaveresti dei benefici enormi. Se puoi, falla senza timore, e osserverai tu stesso i miglioramenti a breve tempo!

    (E aggiungo… Magari ce ne fossero ovunque di insegnanti così, che onestamente ti dicono: lavora di più!)

    Un caro saluto,

    Alessandra

    1. Grazie…in fondo è una grande opportunità lo so che mi viene offerta. Come orari dovrei farcela…è lezione in orario serale al venerdì, le altre del mio corso attuale sono martedì e giovedì…spero di farcela fisicamente dato che intuisco sarà una lezione MOLTO impegnativa e lunga ( due ore con parte anche di sbarra a terra per lavorare su stretching e aperture ). Probabilmente stasera a lezione mi dirà di andare a ” vedere ” la settimana prossima prima di iniziare anche io…

      Se non disturbo darò aggiornamenti e impressioni…!

      Grazie ancora per l’incoraggiamento !

      Fabrizio

  15. Nessun disturbo, e a maggior ragione se si tratta di sbarra a terra e simili approfittane assolutamente! Sono determinanti per la qualità del tuo lavoro! A presto e aggiornami 🙂

    Alessandra

  16. Buongiorno Alessandra, sono Fabrizio.
    Aggiorno come promesso 🙂 …la settimana scorsa sono andato a ” seguire ” a bordo sala la nuova lezione aggiuntiva che farò.Come immaginavo è molto impegnativa e ammetto le ragazze del corso di un altro pianeta rispetto alla mi preparazione. Tuttavia la mia insegnante mi ha confermato di ” andare ” e lo farò. Mi ha anche detto che per quanto mi riguarda vorrà lavorarmi molto sul miglioramento delle aperture ( ho una spaccata dx e sx avanti ok e anche gamba alla mano altina direi ma ho “preblemi”con la spaccata frontale…), nella tecnica delle piroette e nei salti dove ( mio limite lo so ) tendo a spingere abbastanza in alto ma spesso non stendo bene tutti i piedi con il risultato che la linea come lei dice ” non è bella ” e devo migliorare…
    Mi ha anche colpito una sua osservazione che del resto non è la prima volta che a lezione mi fa. Mi dice che devo ” essere più aggraziato”, senza averne come ” paura “….mi ricorda sempre che in sala sono un allievo di danza classica e no di karate…sua tipica battuta.

    Proverò…credo sia anche una cosa che debbo sentire bene in me…poi se ha qualche suggerimento lo accetto molto volentieri !

    Grazie come sempre per potere scrivere qui !

    Un saluto

    Fabrizio

  17. Ciao Fabrizio,

    è sempre un piacere leggerti 🙂

    Certo, la danza non è solo interpretazione e sequenze di passi. Dietro le quinte, occorre avere acquisito e consolidato una pulizia e una tecnica forte, a supporto dell’arte e dell’interpretazione. E questo si acquisisce- ahimè – facendo un certosino lavoro sul corpo, come lo scultore che lo cesella… Concentrandosi non sulle sequenze, ma sul COME vanno eseguite, e abituando mente e muscoli a rispondere in un dato modo piuttosto che in maniera più spontanea.

    La casualità non esiste, ogni cosa va ponderata perché il movimento sia consapevole, allora sì che la qualità emerge. I risultati non tarderanno ad arrivare, anche se adesso ti sembra uno scalino troppo alto o impegnativo. Buttatici, e sarai soddisfatto del salto di qualità che farai.

    Perché credimi, per fare il salto di qualità occorre il cesello, non la quantità o il cosa.
    Sono più che certa che la tua insegnante ti stia consigliando solo per il meglio. Seguila con fiducia! Sicuramente migliorerai anche i piedi e la flessibilità generale. E quando il corpo risponde, beh… Non ti stufi mai della tua danza, poi!

    Buon’avventura e aggiornami sempre! 🙂

    Alessandra

  18. Buon pomeriggio Alessandra….sono Fabrizio. Mi permetto di scrivere per dare aggiornamenti sulla ” prima ” lezione aggiuntiva ( partiti con una settimana di anticipo…! ) che ho fatto lo scorso venerdì..

    Premetto che pur non essendo un ” nonno ” ( sono studente universitario ) mi sono sentito un po’ tale in un corso dove le mie compagne hanno almeno 4-5 anni in meno…ma molti di più come qualità nella danza…e si vede.

    La prima lezione come immaginavo è stata molto pesante…sono due ore piene di lavoro molto intenso e Erica ( la mia insegnante ) se già nel nostro semplice corso adulti è precisa e perfezionista…bè qui lo è a 1000 ma capisco che le sue continue correzioni sono utili per crescere…non le sfugge nulla…:-)…solo per esempio basti dire che ai pliè iniziali in V mi ha ” ripreso ” perché la V non era stretta bene…!
    Vi sono parti della lezione che ho trovato davvero complesse e non semplici da seguire come alcune combinazioni al centro ma la volontà di lavorare è tanta e spero presto di essere in grado di dare qualche risultato visibile, anche per ringraziare la mia insegnante dell’opportunità che mi ha offerto con questa lezione in più.

    Una piccola cosa che mi ha anche dato il ” segno ” di questo corso, come dire dell’ aria di tecnica che si respira…a inizio lezione entriamo in sala con la camminata a punte tese e allo stesso modo a fine lezione dopo la reverence ne usciamo…!

    Un saluto

    Fabrizio

  19. Fantastico! Prosegui con costanza e tra un mese vediamo che succede! Non lasciarti intimorire dal fatto che le tue compagne di corso siano più giovani ed esperte. Sapresti dirmi esattamente di che tipo di lavoro si tratta?

  20. Ho ancora un momento e ne approfitto volentieri per rispondere alla domanda. Allora la prima parte della lezione prima della sbarra è di riscaldamento a terra con allunghi progressivi, poi sbarra completa con alcuni esercizi come i petit battement sur le cou de pied ripetuti prima con il piede a terra che poi sulla mezza sia dx che sx ovviamente e stesso per i rond de jambe, i fondù e la parte dei deveoppè, fine sbarra con gamba alla sbarra con allunghi, cambrè avanti e indietro, pliè relevè, gamba alla mano e spaccate. Per il centro abbiamo curato molto ( per me era la prima lezione in questo corso come dicevo..) le diagonali con giri semplici e doppi e alternati semplici e doppi e altre combinazioni per le pirouette, il pas de chat e altro che ora avrei fatica a ricordare tutto….salti ovviamente e per me so che dovrò lavorare sull’entrechat (!) e alla fine altro stretching a terra ” a coppie ” per meglio lavorare su aperture già nella ” farfallina ” o sulla spaccata frontale . Spero di essere stato abbastanza preciso..

    Grazie ancora per il sostegno !

    Fabrizio

    p.s. la mia insegnante mi ha anche suggerito se voglio un ” cambio ” divisa…posso poi chiedere una sua opinione in merito se non disturbo.?

  21. Mi pare sia un lavoro focalizzato sulla tecnica completo, esaustivo! Per gli entrechat focalizzati bene sulla pulizia, precisione e velocità dei petits battements, e sul lavoro degli adduttori… Il cambio divisa serve forse a una maggiore praticità? (Dal momento che fate anche esercizi a terra?). Un mio consigliio è sempre quello di annotarsi le correzioni e rileggerle prima della lezione successiva, così per le sequenze… Prepari il cervello alla memoria e gli ricordi come si fanno le cose! 🙂

  22. Buongiorno Alessandra….grazie ancora per la risposta…sono quasi imbarazzato per il tempo che rubo con le mie domande ed osservazioni..ma sono per me davvero importanti, grazie ancora !

    Per gli entrechat è come ha detto un lavoro di ” pulizia ” …devo migliorare la fase del pliè e del salto che Erica dice deve essere più ” netta ” ma anche ” morbida ” nella discesa cosi come nella fase di elevazione lo stendere bene il piede e darne una ” bella linea ” nel suo arco e infine (!!! ) nel ritornare a terra tenere conto di ” incrociare ” bene…t

    In effetto sto da tempo anche nell’altro corso ” adulti ” che seguo annotando varie osservazioni in una sorta di ” quaderno di danza “.

    Per la nuova divisa. Allora io attualmente uso il body maschile bianco con le maniche 3/4 e la calzamaglia nera con il piede e le mezze nere. Erica mi suggerisce ( me la comprerebbe lei al negozio con cui abbiamo convenzione con la scuola ) di passare alla tuta accademica nera intera con le maniche lunghe. Dice che sarà un po’ poi ” calda ” forse ma le consente di vedere meglio nell’insieme le mie linee durante gli esercizi e seguire anche le varie posizioni muscolari per evidenziare il lavoro se è corretto o meno.

    Grazie come sempre !

    Fabrizio

  23. Ottimo Fabrizio, sì da quel che vedo un accademico potrebbe in effetti aiutare a ‘leggere’ e analizzare meglio il lavoro muscolare nel suo insieme, quindi alternarli potrebbe essere un’idea. Potresti esercitarti a fare gli entrechat sdraiato a terra con le punte sollevate al soffitto, concentrandoti su gli incroci e facendo lavorare gli adduttori, oppure respingendo il muro con i plié (sempre con un indumento che ti consenta di scivolare con la schiena sul pavimento). In effetti le batterie sono un’arte e vanno lavorate di fino affinché si ottenga quel risultato di leggerezza e velocità tanto sperato. Continua a tenerci aggiornati senza farti problemi! Grazie per aver condiviso la tua avventura nella danza 🙂

  24. Buongiorno Alessandra. Ho visto dalla pagina del sito la ” bustina ” con la sua mail. Mi sono permesso di scriverle per non ” disturbare ” sempre qui sul blog anche a scapito di altri utenti…

    Spero di non aver sbagliato a fare così…

    Fabrizio

  25. Buonasera Alessandra, ho appena acquistato il corso di sbarra a terra, e ho subito scaricato i pdf da stampare. Non riesco però a trovare dove posso scaricare i relativi videotutorial di cui parli nella presentazione del corso. Puoi aiutarmi?

    1. Certamente! I tutorial sono apribili direttamente cliccando sui pdf dove c’è scritto il titolo dell’esercizio, o video1, video2 etc.
      Per sicurezza ti scrivo una email! Fammi sapere se è tutto chiaro!

      Alessandra

  26. Ciao Alessandra, ho acquistato Sbarra a Terra e ‘Preparazione al 4° Corso Accademico’ con i video degli esercizi e i relativi Bonus ma non mi è arrivata nessuna mail per scaricare i pdf e video, puoi aiutarmi?
    Grazie infinte

    PS. Sito Magnifico! E’ quello che mancava!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *